Greening

L'aumento di coscienza che l'agricoltura può migliorare la qualità dell'ambiente e intervenire sui cambiamenti climatici ha spinto l'Unione Europea ad introdurre per il 2015, con l'entrata a regime della nuova PAC, il cosiddetto Greening.coltivazioni


Greening è creare paesaggio, aumentare la biodiversità, ridurre i rischio di degrado ambientale e migliorare il benessere umano.
A tale scopo sono state studiate una serie di misure finalizzate a interventi ambientali e paesaggistici dette pratiche di inverdimento che sono:


1) diversificazione delle colture;
2) mantenimento di pascoli e prati permanenti;
3) presenza sulla superficie agricola di un'area di interesse ecologico.


Dal punto di vista finanziario il valore del Greening viene calcolato aggiungendo una percentuale (sarà circa il 49%) al valore base di ciascun titolo detenuto da ogni azienda: sarà quindi un importo diverso per ogni azienda e così concepito inciderà maggiormente sulle aziende con titolo di valore alto.


Gli agricoltori che non hanno 10 ettari di seminativo non devono sostenere nessun impegno; per accedere al pagamento glia agricoltori con più di 10 ettari di superficie di seminativo e con superfice maggiore di 30 ettari, devono rispettare l'obbligo di introdurre pratiche di agricole benefiche per il clima e l'ambiente con le modalità di seguito riassunte:

Da 10 a 30 Ettari Oltre 15 Ettari Oltre i 30 Ettari
Diversificazione delle colture (almeno due) Diversificazione delle colture (almeno due) Diversificazione delle colture
Mantenimento dei prati permanenti Mantenimento dei prati permanenti Mantenimento dei prati permanenti
  Presenza di aree di interesse ecologico Presenza di aree di interesse ecologico
e-max.it: your social media marketing partner